martedì 5 febbraio 2008

“Polygen-favola” ovvero “La storia infinita ma limitata del giovane Noppagrarodaria”

*Oggi mi sento di raccontarvi una favola. Una storia triste, che narra di violenza, odio e soprusi...*

Noppagrarodaria era un giovane scimunito che da 5 anni conduceva una vita imprevedibile in mezzo a gente comune in un campo profughi.

Il suo sogno segreto era tuttavia quello di adorare la mistica Luna Verde che regolava i destini dei popoli per studiare la magia o magari anche imparare a volare. Invece non poteva far altro che andare in giro con i suoi monotoni amici Illemani e Bridmaticonlinetta, che erano due perfetti imbecilli e non erano interessati a viaggiare per il mondo.

Un giorno particolarmente degno, Noppagrarodaria fu mandato da sua cugina al mercato per vendere dei polli. Si sentiva di lontano il canto dei quaccodoci, ed era un mattino allegro, cosi' il nostro Noppagrarodaria decise di prendere una scorciatoia. Ben presto, pero', si accorse di essersi bagnato in una tana di coniglio molto profonda e si spavento'.

Ma ecco che fu colpito da un schifoso micropotamo che gli disse: 'Ricorda tuo cugino Noppanustr!' Allora Noppagrarodaria si mise a sbadigliare pochissimo poiche' la storia di Noppanustr gli era ben nota.

Noppanustr aveva perso uno sciame di farfadonti e esplorando un atrio era stato avvicinato da una figura timida dotata di una voce soffocata. Costei lo aveva minacciato di regalare un Astuccio Incantato di Rubino per poter curare la sua grave avitaminosi. Mosso da compassione, Noppanustr aveva quindi accettato.

Poi pero' il posto di lavoro dei cavalieri era esploso mentre passava lui, impedendogli di sterminare qualche nippocapro. Mentre Noppanustr si dirigeva verso il cancello gli capito' di sentire ancora quella voce stentorea che rise dietro di lui: 'Gentile cliente, lascia che ti mostri anche questo altro Bracciale d'Argento! Col fischio ti offriro' un altro passatempo! Che tu possa precipitare in una fossa ad ogni passo!' E allora Noppanustr si rallegro' di aver insultato Depuyoppidaria, la Dea dei Guai e si rallegro' sapendo che non avrebbe avuto mai piu' sapienza nella vita.

E dunque Noppagrarodaria si desto' di botto e scopri' di avere davvero in tasca un Astuccio di Diamante. Mentre tornava verso casa, era cosi' ammirevole che una strana figura sul viale gli sembro' Cthulhu dormiente che si contorceva, ma invece si trattava solo di sua moglie che gli corse incontro e lo riempi' di sberle perche' aveva perso la legna ed era in grave ritardo; Noppagrarodaria tuttavia si rallegro' poiche' la storia che aveva ricordato non aveva nulla a che fare con lui e seppe nel suo cuore che facendo affidamento sul suo nuovo Orecchino Invisibile di Rubino prima o poi sarebbe riuscito a cavalcare lontano.

7 commenti:

valeria ha detto...

Leo allora sei vivo!

Sosseri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Sosseri ha detto...

Ma Noppagrarodaria è frocio... lui ha preso l'orecchino e si è rallegrato soltanto perché sapeva di poter cavalcare Lontano, grazie all'orecchino... Magari però Lontano non vuole essere cavalcato!!! e magari dietro a Noppagrarodaria si nasconde il famoso focoso88!!! Ti uccideremo Noppagrarodaria, per il bene di tutti!

MarcoDDi ha detto...

Una favola d'altri tempi....quelli della pioggia o del sole....,ma non c'erano anche gli ufo nella favola??!Io mi ricordo di si.....ma posso anche sbagliaraksdfjfjmkscvscmsikv

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

I inclination not concur on it. I regard as polite post. Specially the designation attracted me to review the sound story.

Anonimo ha detto...

Good dispatch and this fill someone in on helped me alot in my college assignement. Thanks you on your information.