martedì 9 dicembre 2008

Al di la dello spazio e del tempo...

Avete mai sentito parlare di “humour inglese” o di “ironia nepalese” o di “comicità tutta italiana”? Cominciate pure a dimenticare queste espressioni ormai obsolete! Oggi il mondo è cambiato, il mondo è più grande, è globalizzato. Oggi il mondo è bello perché è vario! Con la globalizzazione anche il/lo/la/i/gli/le humour sta assumendo una dimensione che va al di là delle Colonne d'Ercole, è qualcosa di rigenerato che supera le barriere territoriali, che prescinde dai confini dello stato di appartenenza: il/lo/la/i/gli/le humour sta colonizzando nuove terre, sta prendendo di ogni patria cultura un pezzo per farne un mosaico caotico ed irregolare, vario, ma bello perché vario; il/lo/la/i/gli/le humour sta per abbattere muri e muretti, mura e muraglie con sopra cocci aguzzi di bottiglia, raderà al suolo intere foreste in così poco tempo che manco mach5 potrà fare di meglio; il/lo/la/i/gli/le humour cancellerà le frontiere, eliminerà i continenti, farà sciogliere i ghiacciai artici e le terre antartiche,... Ed ognuno, grazie a il/lo/la/i/gli/le humour, potrà finalmente digievolvere e sentirsi, veramente 'n' pienamente, un cittadino del mondo! Insomma, come saggiamente disse il Provenzan Simonetto Salvani, “un altro piccolo passo per l'uomo, un altro grande passo per l'umanità”.

Let me see and let me know,
let me be and let me do...

Don't be silly,
don't be rude,
just relax and take it good!

20.11.08 - Macerata

1 commento: